PARTNER ORIGINARIO PROGETTO NDSAN 2014

 

Associazione di Promozione Sociale - APS e ONLUS

Iscritta al Registro delle APS e a quello delle ONLUS della Regione Lazio

Membro NDSAN

 

OBIETTIVI

L’associazione di Promozione Sociale è costituita e supportata da un’équipe interdisciplinare di consolidata esperienza professionale formata da medici, medici psicanalisti, psicologi psicoterapeuti, assistenti sociali che operano nel campo della tutela e del sostegno all’infanzia, all’adolescenza, alla giovane età adulta e nell’ambito dell’attività giudiziaria minorile e familiare (giudici onorari presso il Tribunale per i Minorenni) ed avvocati che svolgono attività prevalente in Diritto della Famiglia e dei Minori e in Diritto Penale minorile,

L’associazione si avvale della stretta collaborazione tra le diverse professionalità per giungere a risolvere le eventuali criticità attraverso la comprensione approfondita del minore e la valutazione della sua situazione giuridica, familiare e sociale.

Tale approccio è fondamentale per favorire una crescita adeguata ed un armonico progetto di vita anche in sinergia con il sistema integrato dei servizi sociali, sanitari ed educativi e nel pieno rispetto del minore e della famiglia.

L’obiettivo primario dell’associazione è la tutela dei minori/giovani adulti fino ai 25 anni e la realizzazione di interventi in rete dei minori in condizioni di svantaggio psicologico/familiare/sociosanitario/personale e delle loro relazioni familiari. La nostra competenza professionale, l’attenzione per la formazione permanente e il quotidiano lavoro in équipe ci contraddistingue.

Ciò che caratterizza il nostro lavoro e le azioni di seguito descritte è la realizzazione del supremo interesse del minore, il cui strumento privilegiato è il suo Ascolto qualificato ed è per questo che l’Associazione ha strutturato nella sua sede operativa la “stanza dell’ascolto”.

Ascoltare un minore, così come previsto dalla Convenzione Onu 1989 art. 12, significa cercare di comprendere le sue richieste e le sue necessità, avendo riguardo ai messaggi che gli provengono dal contesto familiare e in generale dall’ambiente che lo circonda, perché è solo attraverso questi che si potranno individuare e realizzare interventi che abbiano possibilità concrete di incidere positivamente sul suo armonico sviluppo.  La nostra ipotesi di lavoro è che l’interesse del minore, i suoi diritti e il suo benessere, inteso non solo come adeguato sviluppo psico-fisico ma anche quale obbligo per lo Stato e per i genitori di rispettare, promuovere e incentivare le sue legittime aspirazioni e inclinazioni, siano prioritari rispetto ai contenuti e alle ragioni personali espresse dai genitori. 

In riferimento ai dati della letteratura scientifica nazionale e internazionale sulla crisi e sulle trasformazioni della famiglia tradizionale e sulla condizione dell’infanzia; alla legislazione nazionale ed europea in materia di diritti del minore; ai piani nazionale di azioni e di interventi per la tutela dei diritti e lo sviluppo dei soggetti in età evolutiva e alla luce della nostra esperienza professionale si sono individuate delle macro aree di intervento che si ritengono fondamentali tanto per lo sviluppo del minore che per un sano ed equilibrato rapporto familiare:

  • Centro di orientamento e accompagnamento all’adozione. Centro POST-ADOZIONE, con particolare attenzione al post adozione  in adolescenza; Diffusione della cultura dell’”accoglienza”
  • Centro di orientamento e accompagnamento all’affidamento familiare e Centro POST AFFIDAMENTO per le famiglie affidatarie; Diffusione della cultura dell’”accoglienza” e definizione di ipotesi di politiche per il reperimento di famiglie “accoglienti” soprattutto affidatarie;
  • Supporto all’adolescenza e prevenzione della devianza minorile. Progetto ”impariamo insieme a studiare” per la prevenzione della dispersione scolastica.
  • supporto alla genitorialità ed alla maternità in difficoltà ed in solitudine con il Progetto: “Destinazione .. Insieme” centro per l’aggregazione sociale ed il supporto di bambini con le  loro mamme o altri accompagnatori per loro significativi.
  • prevenzione primaria delle forme di disagio nei minori coinvolti nelle crisi familiari (soprattutto separazioni e divorzi) con il Progetto “La voce dei figli”.

 

In tal senso si lavora tanto con i minori quanto con i genitori e/o altri adulti di riferimento e la famiglia. 

L’interesse del minore è per noi prioritario e, in ossequio a quanto sancito dalla normativa nazionale, comunitaria e internazionale, porta alla piena realizzazione del diritto del minore a essere ascoltato e informato in ogni procedimento (giudiziario o meno) nel quale è “parte”.

Chi si rivolge all’Associazione ha la consapevolezza di ricevere sin dal primo momento un sostegno caso per caso secondo le necessità che l’accompagna per tutte le attività individuate secondo un progetto individualizzato.

 

DESTINAZIONE MINORI E LA NEUROPSICHIATRIA INFANTILE

Per sua stessa mission, l'associazione concretizza la sua vocazione all'accompagnamento dei moniri in difficoltà grazie a personale altamente qualificato e specializzato.

Figure professionali di Destinazione Minori:

  • 1 Psicologo specializzato in età evolutiva;
  • 3 psicologi psicoterapeuti esperti in età evolutiva e dell’adolescenza e Giudici Onorari Tribunale per i Minorenni;
  • 1 psicologo psicoterapeuta esperto in età evolutiva, disturbi dell’apprendimento. Educatore di scuola materna; Terapeuta familiare
  • 1 psicologo con master in Psicologia Giuridica;
  • 1 Logopedista esperta in età evolutiva;
  • 1 Pedagogista Clinica;
  • 1-assistente sociale e Giudice Onorario Tribunale per i Minorenni;
  • 1 avvocato esperto in diritto di famiglia e minori;
  • 1 neuropsichiatra infantile;
  • 1 medico pediatra;
  • 1 Assistente all’infanzia. Istruttore di massaggio infantile;
  • 1 nutrizionista specializzata nell’adolescenza;
  • 7 Volontari di varia preparazione, di cui 2 educatori di scuola media e superiore di grande esperienza;
  • 1 informatico e statistico;
  • 1 Progettista.

 

 

Copyright 2014