Partner NDSAN: 

Maendeleo for Children APS - Ciampino (RM)       

FIA - Fede In Azione Soc Coop. Soc. - RM

 

Partner NON NDSAN: 

Parrocchia S. Maria Assunta in Cielo - Ariccia (RM)

Confraternita di Misericordia - Albano Laziale-Ariccia (RM)

Associazione Tuscolana Solidarietà - RM

Chiesa Cristiana Evangelica Pentecostale - Ariccia (RM)

 

 

Attività previste: 

In risposta al disagio economico crescente, il progetto si propone di dare supporto per intervenire in casi di carattere emergenziale e non,  per il recupero dell’autonomia attraverso supporto con cibo, vestiario, assistenza a domicilio, supporto psicologico, assistenza legale,  pronto intervento sociale anche a domicilio.

Si tratta, dunque, di un servizio qualificato di assistenza e di accompagnamento verso il recupero dell’autonomia e l’uscita dall’isolamento. Beneficiando della collaborazione con i servizi sociali locali, il progetto si colloca nella strategia di intervento degli enti locali e interviene con immediata efficacia nel sostegno alle famiglie vulnerabili, ponendo le basi per un sistema di supporto e assistenza materiale sostenibile nel lungo periodo, in grado di riservare un’attenzione particolare alla cura della persona e al suo benessere fisico e psichico, verso il recupero dell’autonomia.

Grazie all’ampia rete sociale con enti pubblici e privati (profit e no-profit), il progetto interviene sul territorio entrando in contatto con differenti tipologie di fasce deboli e contribuendo a contrastare disagio economico ed esclusione sociale. Potenziando l’attività già in essere nei Centri d’ascolto per supporto alimentare, assistenza domiciliare leggera gratuita, attività socio-culturali, Banco per l’infanzia, Segretariato e Servizio per il Pronto Intervento Sociale, e supporto a persone con disabilità, il progetto permette il coinvolgimento delle fasce più disagiate della popolazione locale in un percorso di recupero dell’autostima e di crescita sociale, anche in ottica di cittadinanza attiva. Un’attenzione particolare sarà data alle occasioni di incontro, socializzazione e condivisione aldilà dei bisogni materiali da soddisfare, e contribuiscono a rafforzare il senso di comunità tra gli individui. Il progetto HELP NETWORK contribuirà a potenziare l’impatto dell’azione di assistenza delle associazioni, contribuendo ad accogliere con maggiore efficacia le esigenze espresse e/o rilevate sul territorio in sinergia con i Servizi Sociali. Si prevede l’incremento di orario e giorni di operatività dei Centri di Ascolto e dei punti di distribuzione già attivi, l’apertura di 2 nuovi punti e il potenziamento dei servizi di assistenza. La metodologia operativa del progetto prevede diverse fasi e tipologie di intervento:

  • intercettazione di individui e famiglie in situazione di bisogno tramite la rete sociale attivata;
  • ritiro e distribuzione dei prodotti alimentari gestiti dai volontari e dagli operatori. Grazie all’esperienza di IPF e FIA, il progetto mira ad attingere in misura crescente alle derrate alimentari provenienti dalle eccedenze degli esercizi commerciali donatori, contribuendo ad abbatterne i costi di magazzino normalmente sostenuti per la gestione dei prodotti invenduti e consentendo un impatto positivo su ambiente e comunità, in linea con la recente Legge del 19 agosto 2016, n. 166 “Disposizioni concernenti la donazione e la distribuzione di prodotti alimentari e farmaceutici a fini di solidarietà sociale e per la limitazione degli sprechi”. Il potenziamento delle attività di rete attraverso il corso HACCP e l’acquisto della strumentazione adeguata per la corretta gestione degli alimenti, rafforzeranno le capacità stesse dei volontari e operatori, consentendo l’incremento di qualità e quantità delle derrate alimentari distribuite;
  • attività di raccolta, gestione e distribuzione di indumenti implementate secondo le modalità organizzative previste da ciascun partner (quando necessario, consegna a domicilio);
  • servizio di trasporto gratuito per le persone bisognose, verso strutture sanitarie, servizi sociali, centri di accoglienza, mense e qualsiasi altra destinazione considerata di prima necessità;
  • servizio ordinario di pronto intervento sociale con interventi mirati alla cura e all’igiene della persona (es. servizio docce, lavaggio indumenti, accoglienza notturna per persone senza fissa dimora, etc.) e altri interventi di assistenza, anche attraverso interventi a domicilio, volti a rispondere alle esigenze di quanti, anche in attesa dell’attivazione dei servizi sociali di assistenza domiciliare, si trovino in condizioni di profondo disagio domestico, connesso a problematiche socio economiche particolari (es. anziani impossibilitati agli spostamenti, disabili, persone con problemi psichici, etc.). 

 

Per continui aggiornamenti sulle attività dei partner relative al progetto, continua a seguire il nostro sito web, la Pagina Facebook NDSAN, la Pagina Facebook di IPF Ariccia-Albano e la Pagina Facebook Ufficiale del progetto Help Network!

 

Copyright 2014