Titolo:  MAI + (Memory Against Inhumanity) Exposition

Durata:   3 mesi

Periodo:  Marzo – Maggio 2017

Budget complessivo:   

Co-finanziamento ottenuto:   

Ente finanziatore:  Banca d'Italia  

 

Ente capofila:

ASS. Net for PP Europa - EXTRA NDSAN

 

Partner NDSAN: 

Maendeleo for Children APS - Ciampino (RM)

 

Attività previste: 

Il progetto è incentrato sulla versione italiana dell’esposizione “Schedati, perseguitati, annientati. Malati psichici e disabili durante il nazionalsocialismo” inaugurata nel 2014 nel Parlamento tedesco con il patrocinio del Presidente della Repubblica federale tedesca.

Il primo dei temi generali che sono stati individuati è di pertinenza psichiatrica e affronta la stigmatizzazione dei malati psichici, come problematica tuttora molto presente. Anche il secondo argomento, il problema della disumanità, può dirsi tutt’altro che risolto nella nostra epoca, considerata la ferocia fondamentalista e le condizioni in cui versano gli ingenti flussi di rifugiati. Il terzo tema riguarda, invece, la funzione della memoria e dell’elaborazione del passato per il futuro di una collettività.

Dato che i contenuti della mostra conducono inevitabilmente a temi generali di grande attualità, andare oltre l’ambito meramente storico è stato uno degli obiettivi principali del progetto Mai+, oltre che stimolare la ricerca e la conoscenza della storia della psichiatria europea sotto i regimi totalitarie e contribuire alla de-stigmatizzazione della malattia mentale attraverso la diffusione, su scala nazionale, dell’esposizione.

 

Le attività previste sono:

1 – Allestimento e organizzazione della mostra (studio del progetto e degli spazi, grafica dei contenuti e impaginazione dei materiali di accompagnamento, stampa dei pannelli su supporto adatto a una mostra itinerante, creazione di postazione video);

2 – Raccolta dei Patrocini e sviluppo del network necessario alla dissemination dei contenuti veicolati dalla mostra;

3 – Creazione e organizzazione dell’evento di lancio, col coinvolgimento della comunità scientifica nazionale;

4 – Lancio e implementazione dell’esposizione presso il Complesso del Vittoriano – Roma;

5 – Promozione e disseminazione della mostra e dei suoi contenuti (media e social media).

Copyright 2014